#UNDER15: LE RAGAZZE AMARANTO BATTONO IL FLORENTIA

ACF Arezzo – Florentia S.Gimignano 2-1

(0-0/1-1/1-0)

Marcatori: Conti, Ricci (AR), Monami (FL).

Arezzo e Florentia danno vita ad una partita aperta e combattuta fino al fischio finale. Le ospiti arrivano a giocare la prima di ritorno in testa alla classifica con sette vittorie su sette partite mentre l’Arezzo è reduce da una sconfitta di misura maturata contro la Fiorentina e vuol dare continuità all’ottimo percorso fatto fino ad oggi. È il Florentia a fare la partita, mostrando le enormi qualità tecniche delle ragazze di mister Martinucci, abili a gestire il pallone e a provare a creare lo spazio per l’affondo vincente ma le ragazze amaranto si difendono in modo ordinato, con molta attenzione, chiudendo ogni tentativo avversario. Il primo tempo scivola via molto velocemente, con il Florentia che conclude molte volte in porta, ma spesso la mira è imprecisa, l’unica azione degna di nota è una conclusione al 19° minuto di Lunghi Susanna, che mette la palla a fil di palo ma Manieri si distende e mette in angolo. Nel secondo tempo sono ancora le ospiti a fare la partita, ma le due squadre stentano nel farla decollare. Al quarto minuto di gioco è un gesto di grande sportività che vede protagoniste le due squadre, in particolare il Florentia, a dare un’impronta diversa alla gara: con la palla in uscita da parte dell’Arezzo, davanti la panchina ospite, una giocatrice del Florentia con una dura entrata in scivolata sul numero 8 amaranto commette fallo. Nello scontro, molto duro, le ragazze rimangono a terra e tutte le giocatrici in campo si fermano. A questo punto il mister del Florentia ha cercato più volte di richiamare l’attenzione del direttore di gara, che nonostante l’evidente fallo di gioco non interrompe il gioco. Tutte le ragazze in campo si fermano, ad eccezione di una giocatrice del Florentia che ormai presa nello slancio lancia in avanti il pallone dalla linea del fallo laterale. La sfera stessa, dopo una traiettoria incredibile, finisce in rete. Dal gol scaturito nasce un po’ di confusione, con alcune giocatrici di entrambe le squadre che vanno a soccorrere la ragazza infortunata, altre del Florentia invece esultano per la rete realizzata. Per non creare ulteriore confusione per l’accaduto il mister del Florentia prende in mano la situazione e, rivolgendosi verso la panchina dell’Arezzo e le proprie ragazze, lascia pareggiare l’incontro all’Arezzo, fermando di fatto le giocatrici del Florentia. Il gesto di grande sportività viene applaudito da tutti i supporter, dirigenti e giocatori presenti a Battifolle. Con la palla al centro, Mister Pelliccione ha indicatore a Conti, con le avversarie immobili, di condursi in porta con la sfera per realizzare l’1-1. Improvvisamente sale d’intensità la partita. È sempre il Florentia a fare gioco, l’Arezzo però non ci sta e comincia ad alzare il baricentro. Le azioni più pericolose della seconda frazione sono al 6° minuto un tiro di Tuccini del Florentia che impegna l’estremo Manieri, bravissima a togliere la palla dall’incrocio. Al 10° minuto è la numero 7 del Florentia Franceschi ad impegnare Manieri, ma ancora una volta il portiere amaranto para. Al 15°, azione dell’Arezzo con Ricci che crossa al centro per Conti che calcia al volo, ma il tiro centrale è facile preda di Mazzanti. Nel terzo tempo è l’Arezzo che cerca di sorprendere il Florentia. Partono forte le amaranto che nei primi minuti creano un paio di occasioni per segnare, ma niente di pericoloso per la retroguardia neroverde. Al 5° minuto l’Arezzo trova una punizione al limite: batte Ricci la palla calciata rasoterra che sbatte nel palo alla destra di Mazzanti, la quale percorre tutta la linea di porta prima di entrare in rete vicino al palo opposto. Il Florentia spinge e alza ulteriormente i ritmi, cercando meno di attaccare attraverso il possesso palla ma affidandosi ai lanci lunghi verso l’area di rigore dell’Arezzo. Tra le molte occasioni avute, ma sempre concluse con molta confusione in mischia in area di rigore, spiccano al 12° un tiro di Tuccini, ma Manieri si salva di piede. Un minuto dopo, un rimpallo in mischia manda la palla a colpire la traversa, sulla respinta Lunghi Susanna calcia in porta ma ancora una volta Manieri vola e mette in angolo. Al 16° è l’Arezzo che con una bella azione corale porta Ricci al cross, Torres al limite calcia al volo, ma questa volta è Mazzanti a volare per mettere in angolo. Ultima azione per raggiungere il pareggio, al primo minuto di recupero, vede infrangersi le ultime speranze del Florentia sulla traversa, dopo un colpo di testa di Manfredi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al fischio finale esultano le amaranto incredule, con le neroverdi che si buttano a terra affrante. Da elogiare per le amaranto la determinazione e la compattezza di squadra. Per il Florentia possiamo mettere in evidenza le grandi doti tecniche delle giocatrici in rosa e la personalità da grande squadra nel giocare le partite.

  • Mister Pelliccione