L’ACF Arezzo dice stop al Revenge Porn

L’ACF Arezzo ha deciso di sposare una causa molto importante e che merita attenzione rispetto anche agli ultimi avvenimenti balzati alle cronache in questi giorni.

Non solo il Revenge Porn è un atto deprecabile ma, soprattutto, è un abuso sessuale tramite immagini che lede gravemente i diretti interessati minando profondamente il prosieguo della quotidianità di quest’ultimi.

A pochi giorni dalla ‘Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne’ vogliamo condannare questo atteggiamento facendo sentire la nostra voce a fianco delle donne e di tutte le persone vittime di abusi.

Altro fenomeno preoccupante rispetto al quale ci poniamo in netto contrasto è quello del “victim blaming” (colpevolizzazione della vittima) ovvero quel meccanismo che porta a incolpare la vittima stessa della violenza subita. Il victim blaming non è un fenomeno fine a se stesso ma ha invece un chiaro impatto sulla salute mentale della vittima.

Dobbiamo lavorare, come società, al fine di disimparare questo meccanismo tanto invisibile quanto nocivo per creare una realtà più comprensiva ed empatica.